CTM Cagliari e la nuova APP Busfinder

Il Consorzio Trasporti e Mobilità di Cagliari (CTM) ad oggi può fare leva su due aspetti: da un lato la qualità della sua flotta composta da mezzi giovani e tecnologicamente avanzati, dall’altro il continuo inserimento di nuove tecnologie per l’info mobilità, tra le quali spicca l’applicazione per smartphone chiamata Busfinder, che dal 2012 permette di verificare in tempo reale gli orari di passaggio dei mezzi in fermata, visualizzare le news sul servizio anche attraverso il social network Twitter, calcolare il proprio percorso e acquistare tutti i titoli di viaggio, anche gli abbonamenti integrati con gli altri vettori, validarli a bordo.

Ad oggi l’APP ha superato i 180.000 download ed è utilizzata ogni giorno dal 70% dei passeggeri di CTM. È stata dotata di nuove funzionalità per rendere il servizio utilizzabile in autonomia anche dalle persone cieche. In particolare, Busfinder è stata ottimizzata per l’uso della sintesi vocale, associando etichette parlanti ai simboli grafici utilizzati, dando un significato testuale ai colori, eliminando testi e informazioni che potevano risultare ridondanti. Sono state inoltre introdotte due importanti nuove funzionalità: la “Prenotazione di fermata” e l’”Assistente di viaggio virtuale”, al fine di assistere i passeggeri non vedenti a partire dalla fase di programmazione del viaggio fino al raggiungimento della destinazione. La funzionalità di “Prenotazione fermata” risolve il problema del non vedente che, trovandosi in una fermata sulla quale transitano più linee, non sa se il mezzo in arrivo è quello interessato e non può quindi segnalare all’autista che desidera salire a bordo. Con la “Prenotazione fermata” il non vedente in fermata è automaticamente localizzato tramite il GPS, può scegliere la linea interessata in transito alla fermata localizzata e inviare in modo automatico con un semplice click una e-mail alla sala operativa AVM (Automatic Vehicle Monitoring), che provvede a informare il conducente in arrivo della presenza del non vedente in fermata.

La seconda funzionalità, chiamata “Assistente di viaggio”, è stata appositamente progettata per fornire al non vedente un assistente virtuale a bordo. In automatico l’applicazione rileva il punto di partenza sul percorso della linea e consente al non vedente di scegliere la fermata di destinazione.

Le nuove funzionalità dell’applicazione sono state testate insieme ai destinatari del servizio, e in particolare ad un gruppo di aderenti all’Unione Italiana Ciechi.