Le nuove stazioni della Campania

Stazioni riqualificate, moderne e pen­sate da artisti e architetti, sono state realizzate negli ultimi anni in Campa­nia all’interno del progetto di sistema metropolitano regionale (complessi­vamente sono 35 le stazioni nuove o ristrutturate, con l’ultima apertura della stazione “Municipio”). In alcuni casi si è trattato di un recupero di infrastrutture già esi­stenti ed in stato di degrado e abban­dono, come la Stazione Salvator Rosa della metro di Napoli, inaugurata nel 2001 e che ha visto contestualmente il recupero di un ponte romano. Sempre nell’ambito di un restyling artistico-cul­turale delle stazioni, nel 2001 è stata aperta la nuova stazione Museo della stessa linea che ha la caratteristica di collegare direttamente gli utenti della metropolitana al Museo Archeologico Nazionale.

Un’altra realizzazione importante è stata quella del radicale restauro della stazione Montesanto della funicolare. Per quanto riguarda l’hinterland si segnalano le 3 nuove fermate sotterra­nee della linea Napoli-Aversa di Me­trocampania NordEst: Giuliano, Aversa Ippodromo ed Aversa Centro.

Un ultimo riconoscimento va alla nuova stazione Toledo del metrò che si è anche aggiudicata l’ international tunnelling association nella categoria “innovative use of underground spaces”. Un importante premio a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *