Sempre più difficile viaggiare tra Campania e Lazio con i regionali

Gravi disagi si prospettano per gli utenti dei convogli tra la Campania ed il Lazio.  Il nuovo orario vedrà’ una riduzione delle corse tutta a carico della utenza della stazione di Minturno Scauri, per la Regione Lazio, e delle utenze di Sessa Aurunca e Falciano-Mondragone per la Campania. Dei 44 treni attuali con collegamento diretto da Minturno con Roma solo 19 rimarranno con queste caratteristiche, gli altri 25 (cioè il 75%) saranno condizionati al cambio a Formia. Addirittura nessun collegamento diretto e’ previsto per i Comuni della Campania.

La logica del nuovo orario è infatti quella di segmentare in due il collegamento ferroviario Napoli-Roma, individuando in Formia la stazione intermedia dove avviene il trasbordo dei passeggeri dai treni della Campania a quelli del Lazio e viceversa. Situazione che va avanti gradualmente da anni, vista l’eliminazione dei treni interregionali.

Oltre al disagio del cambio obbligato e’ da evidenziare che basta un ritardo tra gli 8 ed i 15 minuti da parte del primo treno per perdere quello coincidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *